CONSIGLI DI NUTRIZIONE E MOVIMENTO

L’uomo nacque carnivoro cacciatore;
corridore.
Poi d’un tratto si fermò
lasciò tutto

immolò la sua libertà di animale selvaggio

e si fermò.

coltivò.
perché?
perché trovò una droga;
la prima droga.
per il suo cervello;
scimmia zuccherina.

Di quando in quando, l’uomo, trovava frutta, conteneva fruttosio, zuccheri, di quando in quando, poco fruttosio;
qualche zucchero.
Fichi, ad esempio, ovvero 15 grammi di carboidrati per 100 grammi di bei fichi maturi;
zuccherini.

Mangiando troppi fichi, nascono complicazioni;
buono, il fruttosio.

 

Oggi la situazione a 12000 anni di distanza dalla data in cui gli scienziati fissano la fine della glaciazione ed il corrispondente inizio dell’agricoltura, periodo chiamato dell’olocene, dal greco ‘del tutto recente’,

oggi la situazione è questa: 

Pasta di semola 74 grammi di carboidrati per 100 grammi.

Pane di frumento 56 grammi di carboidrati per 100 grammi.
Riso 77 grammi di carboidrati per 100 grammi.
Zucchero 100 .....

 

DALL'OLOCENE AI GIORNI NOSTRI

Introduciamo nel nostro corpo una sproporzione di glucosio, commercializzato globalmente sotto forma di cereali da multinazionali che controllano i mercati delle materie prime;

La droga dei popoli.

Al contrario i prodotti ricchi di proteine vengono commercializzati a livello locale.

Forse nn a caso troviamo il pane al centro del cristianesimo, elemento di contiguità tra vecchio e nuovo testamento, ode pura al pensiero dell’uomo;
Magnificenza del dio zucchero.

La risposta scientifica è si, il corpo estrae il glucosio necessrio al suo funzionamento raffinando le riserve di grasso corporeo.

L’apporto esterno, massiccio, di glucosio ha portato profondi cambiamenti nella società umana, l’uso di questa droga leggera ci ha accompagnati per 12000 anni del nostro cammino, ci ha fatti diventare ciò che siamo;
Scimmie zuccherine che pilotano aerei, costruiscono grandi torri di ferro e ...

e le loro dita sfiorano tasti di polimero;

magicamente lettere fatte di luce appaiono.

Magiche.

Ritorniamo all’olocene, a prima dell’olocene, ritorniamo al cacciatore quello forse nato 2,5 milioni di anni fa.

Il cacciatore cacciava ad alta intensità, per periodi nn superiori all’ora e mezza, poi finiva il glucosio, se era fortunato ed aveva qualche grasso di riserva, doveva aspettare 24 ore perché le sue riserve di glucosio fossero ripristinate attraverso la glucogenesi, se era fortunato riduceva il tempo, qualche fico, poi poteva tornare a caccia, doping preistorico.

Zuccheri zuccheri zuccheri,
grida il nostro io;
per essere.

Possiamo vivere senza aggiungere zuccheri al nostro corpo, non possiamo rinunciare al sottile piacere di queste lettere;
magiche.

Sette miliardi di esseri umani senza carboidrati, mangerebbero tutte le creature viventi in poco tempo, dopo l’estinzione delle mucche delle galline e di ogni altro essere vivente l’uomo mangerebbe l’uomo.

POSSIAMO RINUNCIARE ALL'APPORTO ESTERNO DI GLUCOSIO?

Il cervello, conosciamo un tiranno più insopportabile ed egocentrico di lui?


Vuole tutto per sé, per il suo piacere, avvilisce il corpo e noi, presi dalla smania di accontentarlo, rincorriamo una felicità inafferrabile;
Il cervello, mutevole insaziabile affamato.

Il corpo, stabile soddisfatto, saziabile;
in una ora e mezza.

SE IL SENTIERO DELLA TUA VITA PORTA SEMPRE A TE STESSO, NON STAI ANDANDO DA NESSUNA PARTE

La libertà degli individui non è un regalo della civilizzazione;

Era più grande prima di qualsiasi civilizzazione 
 

Sigmund Freud

​Quando ascolto certe vecchie parlare dei giovani e della droga, penso sempre che anche il the con i pasticcini ha fatto i suoi danni.

Charles Bukowski